Ma che gusto c’è?

Aiutatemi a capire che gusto c’è nel fare un atto vandalico. “A Firenze studenti imbrattano il campanile di Giotto”, questo è uno dei tanti titoli che si potrebbero scrivere su un fatto gravissimo, ed ancor più grave è che non è sicuramente stato imbrattato solo il campanile di Giotto[1], in un paese che ha monumenti ad ogni via, quanto altro sarà stato distrutto, danneggiato, scarabocchiato?
Oggi compiere atti vandalici è a la page, pare quasi una forma di comunicazione.
Ok, va bene, ammettiamo pure che sia una forma di comunicazione ma di cosa?
Per quanto mi sforzi di entrare nella testa di un vandalo, non ci riesco; non riesco a comprendere perché, che gusto ci sia.
Una volta che quel monumento è stato sporcato, rovinato, distrutto il vandalo starà meglio? Sarà cresciuto di 20 cm e il cervello di peserà 2 Kg di più?
L’unica cosa che sarà accaduta è che un pezzo di storia, di patrimonio artistico è stata per l’ennesima volta violata e violentata.
Tutto questo mi rende infinitamente triste e indignata, verso questi giovani vuoti e anche verso le famiglie: ma dove siete voi genitori quando dovete educare un figlio?
E’ in famiglia che si imparano educazione e buon senso e ci sono scuse perché i genitori se ne astengano.

Coccolate e sostenete i vostri figli, ma educateli, sgridateli se buttano le cartacce per terra, se pensano che questi vandali siano dei tosti e magari dategli anche un bello scappellotto.
Cari genitori li avete presi anche voi da bambini un paio di ceffoni e qualche punizione, ma siete vivi e vegeti.
La verità è che non si proteggono i figli non educandoli, al contrario li si espongono a giuridici (il vandalismo è un reato) e sociali.Che ne dite di riprendervi la genitorialità?
In quanto a noi, riprendiamoci il diritto di vivere nel paese più bello del mondo godendo del suo meraviglioso patrimonio artistico, che è di ciascuno di noi.

© riproduzione riservata

[1] http://firenze.repubblica.it/cronaca/2016/03/16/foto/firenze_-135626956/1/?ref=HRESS-3#3

Questo sito utilizza cookies di terze parti legati alla presenza di social plugin e di altri elementi utili alla navigazione. Cliccando su “Chiudi e accetta”o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei coookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e accetta