Cosa ci frulla in testa per l’arte

di Federica Fornelli
Oggi è la prima domenica del mese, quindi i musei sono aperti e gratuiti.
Molti ne approfitteranno con le famiglie ed amici, si appresteranno alle code per godere dell’arte o meglio di quel pezzetto di arte che siamo in grado di esporre e gestire.
E’ risaputo tristemente che abbiamo magazzini, scantinati, depositi di dipinti, statue, reperti, mobili e quant’altro si possa raccogliere sotto il grande termine “Patrimonio Artistico”: il tutto lì, dimenticato, facile preda non solo delle muffe e del tempo ma anche di moderni “tombaroli”.
Mi sono chiesta più volte se anche i grandi direttori museali, gli esperti, gli archeologi abbiano in una vita l’opportunità di vedere tutto quanto abbiamo “nascosto” in Italia.
Nei prossimi giorni rivolgerò direttamente la domanda ad uno di loro, ma intanto mi rendo conto sempre di più che per godere di un patrimonio simile occorrano grandi risorse e continuo a pensare che il civic crowdfunding ha più dell’art bonus[1] la capacità di finanziare l’arte.
In questi giorni sto anche attentamente leggendo “Privati del Patrimonio[2] di Tomaso Montanari è una grande lezione civica, che spiega nel dettaglio come sia è stato violato, violentato, il patrimonio, di come in termini politici e commerciali ci sia una campagna di accaparramento e distorsione (direi) delle fonti ad esso destinate, con il pay off “dobbiamo salvare il patrimonio artistico e viverne”. Il tutto ovviamente ai danni dei cittadini, che ne sono privati nell’usufruirne.
Come donna mi sento presa in giro
, perché da “quest’anno l’8 marzo i musei saranno aperti e gratuiti per le donne”[3] continua l’azione commerciale, usare ricorrenze per salvare la faccia e illudere che l’arte sia ancora nostra.Mi sento offesa come donna e come cittadina.
Parlo sempre e scrivo di arte, a qualcuno sarò anche apparsa monotematica, ma c’è un perché, non solo passione.
Da un anno sto preparando con i People4funds™ una campagna proprio per il patrimonio artistico; in questi giorni saremo in trasferta per realizzare il video promozionale. Un gruppo di persone con un grande sogno in testa: proteggere il nostro paese, il nostro patrimonio artistico; saremo pazzi, dei Don Chisciotte, ma ci crediamo!
Quindi, gente: diteci cosa volete vedere aperto, restaurato
!
Ditecelo, perché il vostro desiderio, il vostro spunto civico diventi parte della nostra battaglia, del nostro progetto!
Io sono qui e voi? federica@people4funds.com ma se preferite chiamare o usare whatsup 345 4094968; vi chiedo solo di firmare i vostri messaggi.

Grazie e come diciamo in People4funds™: vitesse lumiere!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

[1] Art Bonus http://artbonus.gov.it/

[2] http://www.einaudi.it/libri/libro/tomaso-montanari/privati-del-patrimonio/978880621897

[3] http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_2103876804.html

Questo sito utilizza cookies di terze parti legati alla presenza di social plugin e di altri elementi utili alla navigazione. Cliccando su “Chiudi e accetta”o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei coookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e accetta